Counseling individuale

Capita a tutti nella vita di attraversare dei momenti difficili. Questi momenti sono caratterizzati, per lo più, da una così detta “fase di transizione” ovvero da un cambiamento: personale, scolastico, professionale, amicale, etc. Si tratta di circostanze che, pur essendo del tutto normali (nasce un figlio, cambia il lavoro, si chiude un ciclo scolastico, etc.), spesso ci lasciano in una situazione di incertezza e difficoltà rispetto alla quale non sappiamo bene come muoverci.

Il Counseling individuale è un incontro che si svolge tra il cliente e il Counselor, un professionista della relazione d’aiuto. E’ uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare le difficoltà relative a momenti di incertezza, cambiamenti o situazioni relazionali difficili, con l’obiettivo di rinforzare e accedere alle proprie risorse  e facilitare la capacità di scelta o di cambiamento.


Per capire nella pratica di cosa si tratta e che possibilità apre un percorso di Counseling, è possibile fare un primo incontro con lo scopo di conoscersi reciprocamente, guardare insieme il tema del lavoro e l’obiettivo da raggiungere.


Gli incontri, della durata di 60 minuti,  sono in media distanziati di una settimana – dieci giorni circa gli uni dagli altri.

I percorsi di Counseling sono generalmente brevi e focalizzati sull’obiettivo che tu stesso hai definito.


COSA ACCADE NEGLI INCONTRI

Non c’è una regola fissa, ogni persona è unica e ogni incontro è diverso.

Posso rivolgerti domande o, a volte, proporre esercizi ed esperienze per aumentare la consapevolezza su  comportamenti non funzionali, osservare le dinamiche di relazione, distinguere ciò che funziona da ciò che non funziona, scoprire soluzioni possibili o che si stanno già verificando, formulare obiettivi, svelare risorse che non utilizzi abitualmente o non sai di avere.


Ogni Couselor ha una formazione che viene da un percorso formativo specifico, che può avere orientamenti teorici molto diversi tra loro. Ciò significa che l’approccio utilizzato e il metodo di lavoro possono cambiare molto tra un Counselor e l’altro.


IL METODO CHE UTILIZZO

Il lavoro si svolge nel “qui e ora”, secondo il modello Fenomenologico Esistenziale della Gestalt.

Il tema si guarda in modo sistemico, considerando che il cliente è sempre parte di un insieme più grande (familiare, lavorativo ecc.) e si cercano soluzioni in armonia con questo.

A seconda dei temi e delle situazioni, integro tecniche derivanti dalla Programmazione Neuro Linguistica, o propongo l’approccio Fenomenologico Sistemico delle Costellazioni Familiari.


Nel Counseling individuale il Counselor è tenuto al segreto professionale e ha l’obbligo della riservatezza su quanto emerge durante il lavoro


Se desideri fare un primo incontro o desideri più informazioni, puoi compilare il form sottostante.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI (Privacy policy ai sensi del D.Lgs. 196/03 – Regolamento UE 679/2016) Ti informiamo che i dati che fornirai al gestore del presente sito al momento della tua compilazione del presente form disponibile sul sito stesso, saranno trattati nel rispetto delle disposizioni di cui al D.Lgs. 196/03 – Regolamento UE 679/2016, in materia di protezione dei dati personali. Il form di contatto messo a disposizione sul sito ha il solo scopo di consentire ai visitatori di contattare l'amministratore inviando tramite il suddetto form una email al gestore. La presente informativa riguarda i dati personali inviati dall'utente visitatore al momento della compilazione del form di contatto. Ti informiamo del fatto che i dati che conferirai volontariamente tramite il form verranno tramutati in una email che eventualmente potrà essere conservata all'interno del sistema di ricezione di email utilizzato dal titolare del sito. Questi dati non verranno registrati su altri supporti o dispositivi, né verranno registrati altri dati derivanti dalla tua navigazione sul sito.

Come può aiutare una Costellazione Familiare


L'attività intellettuale che svolgo con il Counseling esclude le attività riservate per legge a soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’art. 2229 del codice civile, delle professioni sanitarie, non ha pertanto finalità terapeutiche, di cura o diagnosi riservati allo psicologo, allo psicoterapeuta, al medico generico o allo psichiatra