La mia esperienza con le costellazioni Familiari Sistemiche

“Le cose sono unite da legami invisibili.

Non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella”

Galileo Galilei

COME HO CONOSCIUTO LE COSTELLAZIONI FAMILIARI SISTEMICHE

Ho incontrato le Costellazioni Familiari Sistemiche in un momento della mia vita, dopo la nascita di mio figlio, in cui cercavo di “sbrogliare” alcuni nodi irrisolti con la mia famiglia di origine. Cercare un modo per affrontare quelle difficoltà mi aveva portato, totalmente digiuna sull’argomento, a partecipare ad un seminario condotto da Corinna Grund, docente internazionale e allieva diretta di Bert Hellinger.

Sono uscita da quella prima esperienza emotivamente provata, incredula, affascinata e rasserenata.

Dopo aver seguito numerosi seminari come partecipante, ho deciso di intraprendere la formazione per diventare costellatore e approfondire le conoscenze sul metodo. Non sapevo ancora dove mi avrebbe condotto quella nuova strada, ma le soluzioni che avevo trovato per me avevano aperto il mio sguardo verso nuove possibilità, che desideravo integrare anche nel mio lavoro di Counseling.

La formazione è durata tre anni, due di base e uno di approfondimento ulteriore, per un tempo formativo che supera le 300 ore, distribuite tra formazione, esperienza di sè, supervisione e lavoro di gruppo, secondo gli standard previsti dall’Associazione Nazionale dei Costellatori Tedeschi DGfS (Deutsche Gesellschaft für Systemaufstellungen).

E’ stato un percorso emotivamente molto impegnativo che ha richiesto una buona dose di coraggio. In quel periodo ho approfondito le mie conoscenze sui sistemi familiari e sulle possibili dinamiche al loro interno, sui temi della relazione di coppia, sul legame tra genitori e figli, sul distacco, sulle conseguenze dell’esclusione, sull’adozione e l’aborto, sperimentando personalmente vari ruoli, in un percorso intenso, commovente e traboccante di grande umanità.

Avevo già alle spalle diversi anni di formazione, come Master Advanced in PNL, ad orientamento umanistico e come Gestalt Counselor, ma il metodo delle Costellazioni familiari aveva profondamente cambiato la mia prospettiva, toccando corde  rimaste fino ad allora nascoste.


Dopo non mi è stato più possibile guardare il mondo come prima


Questa esperienza espande la coscienza, consentendo di accogliere tutto “così com’è”. Non mi è più possibile vedere solo vittime o carnefici né schierarmi da una parte o dall’altra. Semplicemente osservo uomini e donne, nella loro grandezza e fragilità, contemporaneamente, senza giudizio e con grande rispetto.

Ancora oggi continuo ad approfondire la formazione e non smetto di stupirmi per  l’immediatezza, la profondità e l’efficacia delle soluzioni che emergono, portando una nuova consapevolezza, forza e libertà.


CONOSCERE IL METODO DELLE COSTELLAZIONI FAMILIARI

Periodicamente organizzo delle serate aperte esperienziali, dedicate a chi desidera conoscere il metodo delle Costellazioni Familiari Sistemiche e dei seminari.

Consulta la pagina degli EVENTI per conoscere le date delle prossime serate aperte oppure lascia il tuo indirizzo e-mail nel form sottostante per ricevere aggiornamenti  sulle prossime iniziative

I dati verranno trattati secondo la normativa sulla Privacy in vigore


Costellazioni Familiari e Sistemiche individuali

Alcuni testi per approfondire:

  • Bert Hellinger; Ten Hövel Gabriele Il lungo cammino. Intervista con il padre delle Costellazioni Familiari Tecniche Nuove, 2006
  • Bert Hellinger Costellazioni familiari. Aneddoti e brevi racconti Tecniche Nuove, 2005
  • Bert Hellinger Ordini dell’amore. Un manuale per la riuscita delle relazioni Apogeo, 2004
  • Bert Hellinger; Ten Hövel Gabriele Riconoscere ciò che è. La forza rivelatrice delle costellazioni familiari Apogeo, 2004
  • Bert Hellinger; Hunter Beaumont; Gunthard Weber I due volti dell’amore. Come far funzionare l’amore nei rapporti affettivi Crisalide, 2002
  • Bertold Ulsamer; Senza radici non si vola. La terapia sistemica di Bert Hellinger Crisalide, 2001

 

Prossimi Eventi

 

L'attività intellettuale svolta con il Counseling esclude le attività riservate per legge a soggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’art. 2229 del codice civile, delle professioni sanitarie, non ha finalità terapeutiche, di cura o diagnosi riservati allo psicologo, allo psicoterapeuta, al medico generico o allo psichiatra